Il collezionista di ossa – La Recensione

Image from the movie ""
Il collezionista di ossa (Philip Noyce, 2001)

Il peggior giallo che vedrete per molto tempo |

knochenjaeger_poster_usAlcuni gialli, si dia un’occhiata ai film del maestro David Fincher, catturano il pubblico grazie alla loro crudele bellezza. Altri, pur rimanendo prodotti poco pretenziosi, regalano tensione e adrenalina. Altri ancora però, si rivelano progetti del tutto sbagliati, e Il collezionista di ossa è uno di questi: impostato bene nei primi minuti, si infanga ben presto perdendo quell’intensità che il genere richiede.
La trama è piuttosto schematica: Denzel Washington, nel ruolo di un detective costretto a letto paralizzato guida l’inesperta ma capace poliziotta Amelia (Angelina Jolie) nei sotterranei di New York per risolvere il caso di cui si parla: un misterioso killer uccide le sue vittime lasciando precisi indizi che le forze dell’ordine devono decodificare.

Questo è un film che presenta non poche assurdità, ma che in fondo cerca solo di spaventare un poco, innescando l’inferno prima ma dimenticandosi di alimentare la vicenda con elementi sufficientemente interessanti poi. Senza mai riuscire a portare avanti le (poche) trame secondarie proposte (l’amante della Jolie che fine ha fatto?) Il collezionista di ossa si trasforma in una messinscena in pieno stile CSI NY. Ma negli spazi bui manca la capacità di creare tensione e il bandolo della matassa è fin troppo facile da sbrogliare per discreti lettori come i nostri eroi. Quando il film si chiude, dopo uno “scontro finale” in cui Washington riesce ad avere la meglio sullo spietato quanto distratto assassino, realizzate definitivamente la scarsa qualità della pellicola di Phillip Noyce. Poco ambizioso, mal riuscito, con un cast quasi completamente sbagliato, fatica a ritagliarsi il vostro appoggio e, come se non bastasse la fatica promossa per arrivare al termine del suo -comunque non esagerato- minutaggio, il culmine del ridicolo arriva nel finale con un insoddisfacente (quanto prevedibile) finale felice. Carente sotto ogni punto di vista, potrebbe essere il peggior giallo che vedrete per molto tempo. Come con le enigmistiche, succede che si avrebbe voglia di sapere la soluzione in anticipo, senza dover faticare per trovarla.

– I.B.

A voi è piaciuto il film? Aggiungete un commento!

Visita la pagina IMDb del film!


Share

2 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *