I 5 PEGGIORI FILM DEL 2014

1196px-Not_facebook_not_like_thumbs_down

pollice-giu-simbolo-di-una-mano-nera_318-52992

Ci hanno deluso, e anche, diciamocelo, fatti arrabbiare: sono i peggiori film del 2014. In rete ci sono così tante classifiche riguardanti i film migliori che offrirne un’altra sarebbe stato inutile. Segnalare quelli peggiori non è soltanto un divertente passatempo: è anche un modo per far risparmiare a chi leggerà l’articolo un po’ del suo prezioso tempo. La scelta di chi inserire e chi eliminare non è stata facile, e ammetto che alcuni possibili candidati non gli ho ancora visti (avrei anche potuto inserire direttamente i vari RoboCop e Transformers 4), quindi la classifica che vedrete di seguito potrebbe essere soltanto provvisoria. Ad ogni modo una cosa è sicura: evitate i seguenti film e non vi rovinerete la serata!

5) Storia di una ladra di libri ★★☆☆☆

Un film di Brian Percival con Geoffrey Rush, Emily Watson  USA Fox 2000 – Leggi la recensione completa

I temi sono seriosi, il modo di trattarli pure. Difficile inserire tra i peggiori film dell’anno un nobile film sull’Olocausto: purtroppo però il ritratto degli anni ’40 dipinto da Brian Percival risulta proprio noioso e banale.

4) Monuments Men ★☆☆☆

Un film di George Clooney con George Clooney, Matt Damon, Bill Murray, Cate Blanchet, Jean Dejurdin, John Goodman  USA  Twentieth Century Fox – Columbia Pictures – Leggi la recensione completa

Nell’attacco hacker che recentemente ha colpito la Sony una mail di Clooney si scusava con i dirigenti della casa per il suo flop, chiedendo protezione dalle critiche: aveva ragione, Monuments Men è davvero mal riuscito e noioso. E dire che un cast come questo non si vedeva dalla trilogia di Ocean’s

3) Pompeii ★☆☆☆

Un film di Paul W.S. Anderson con Kit Harington  USA Fox 2000

Nota bene: non confondere Paul W.S. Anderson con Paul Thomas Anderson. Pompeii non è solo una versione de Il gladiatore unito al catastrofismo di 2012, ma, nei fatti, una brodaglia di effetti speciali insensati e brutti da vedere. Per il neodivo Kit Harington (Il trono di spade) esordio sul grande schermo che non si dimentica. Purtroppo…

2) Act of Valor ★☆☆☆

Un film di Scott Vaugh con Emilio Rivera  USA M2 Pictures

Pubblicizzato come un’esperienza sulla guerra senza precedenti perché recitato da veri marines: sarà proprio per questo allora che le interpretazioni sono tanto orribili? Un film patriottico e innocuo, che però stufa nel suo voler dipingere i bravi americani e i cattivi stranieri con una falsità assurda.

1) Maleficent ★☆☆☆

Un film di Robert Stromberg con Angelina Jolie  USA ● Walt Disney Pictures

Se doveste decidere di evitare un solo film di questa lista dovreste scegliere questo: sbagliatissimo, insensato, orribile. Non siamo ai miserabili livelli di Hansel e Gretel ma c’è poco di cui gioire: arrivare alla fine del film è comunque un’impresa ardua.

Share

11 comments

  • D’accordissimo su tutti, Monuments Man era dentro anche alla mia Bad 5 di Agosto.
    Forse l’unico che salverei è la Ladra di libri, un film innocente, non splendido, ma neppure da buttare. 😉

  • Noah non potrebbe essere il sesto?

  • cattivissimo contro Malecifent…non sono d’accordo!!!

  • Non ho capito una cosa: la mail di Clooney era un fake dell’hacker, o era vera ma riservata e l’hacker l’ha fatta uscire allo scoperto?

      • Allora Clooney è stato molto ingenuo. Se devi chiedere una cosa poco pulita come “chiedere protezione dalle critiche”, quantomeno abbi l’accortezza di non chiederlo per iscritto.
        Nella cultura anglosassone c’è un imperativo: scrivi il meno possibile. E’ un imperativo così forte che resiste perfino negli anglosassoni immigrati: ad esempio, c’è pochissima documentazione scritta relativa alla presidenza Kennedy, perché sia JFK che il fratello Bobby, da bravi irlandesi, redigevano o anche solo firmavano meno documenti possibili.
        Se Clooney vuole diventare presidente, come ho letto, farà bene a far proprio questo imperativo, per evitare di incappare nuovamente in simili smutandamenti. Grazie per la risposta! :)

  • Di questi 5 film ho visto solo
    THE MONUNMENTS MEN: non mi ha entusiasmato, tuttavia la sufficienza me l’ha strappata. Il film è ben fatto, ma paga lo scarso ritmo e l’assenza di momenti di slancio. Rimane piatto e poco coinvolgente.
    POMPEI: assolutamente d’accordo con la tua analisi.

    Gli altri 3 li conosco ma li ho scienemente evitati e, mi par di capire, c’ho visto giusto 😀
    STORIA DI UNA LADRA DI LIBRI: i film sull’Olocausto soffrono ormai di ripetitività e tendo a sorvarlarli.
    ACT OF VALOR: i film di guerra mi piacciono poco
    MALEFICIENT: idem

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *